sabato 5 marzo 2011

La morte è uguale per tutti (un Boys ricorda il Como Curva Nord Matteo Bagnaresi - La nostra Voce




Già la morte e' uguale per tutti, forse per chi non se l'aspetta arriva come una pallottola bruciante o come un flash improvviso. Per te no Como, che già ne avevi sentito l'odore e l'avevi vista in faccia piu' di una volta. E' dovuta arrivare di notte, mentre dormivi, perche' se no le avresti dato due cinghiate e le avresti fatto pure la sciarpa!

Mille volte ti abbiamo visto entrare in curva con la sciarpa avversaria, in casa e in trasferta, di quelle sciarpe li ne hai un armadio pieno, sciarpe che raccontano mille storie che hai fatto seguendo il PARMA. Anche adesso che non eri più un giovanotto, non era difficile vederti con un'altra sciarpa legata al collo. Hai sempre tenuto la stessa mentalità fino alla fine e quando potevi eri sempre in prima fila.

Ti ricordero' sempre cosi', con il PARMA nel cuore, ovunque andavi, anche nelle "vacanze" la prima cosa che attaccavi al muro era una bandierina dei BOYS e la maglia di BUCCI, per te l'unico numero uno. Quando sono venuto a trovarti dopo il casino di Cagliari la prima cosa che mi hai detto è stata che Minotti e Oliveira ti avevano dato la loro maglia.
Avevi sempre un abbraccio per tutti quelli che avevano condiviso qualcosa con te. Ti ricordero' sempre a Pescara con il tuo "PARMA SECCO,TRE VOLTE". O quando si facevano ancora i cortei e te eri sempre il primo a defilarti e ci seguivi dalle vie laterali e aizzavi i tifosi avversari contro di noi mischiandoti a loro: tanto la loro sciarpa ce l'avevi.
Non ti scordero' mai come nessuno dei ragazzi che mandano avanti il tutto o come qualsialsi altro che abbia fatto una trasferta con te.
Adesso tu sarai la con tutti i nostri ragazzi che non ci sono più, a parlare delle vecchie storie che avete vissuto. Pezza gialloblù sulla schiena e maglietta del PARMA di chissa' quale campionato annodata in vita.
Un doveroso saluto a un ULTRAS che non è piu' tra noi ma continuera' a cantare con il vento nella NORD.
CIAO COMO!
Teo

Nessun commento:

FIERI DELLE NOSTRE ORIGINI

FIERI DELLE NOSTRE ORIGINI