sabato 29 gennaio 2011

per non dimenticare spagna

15 anni fa, in una plumbea domenica di fine gennaio, Vincenzo Spagnolo, detto Spagna, frequentatore della Gradinata Nord di Marassi, ultras del Genoa, rude boy dei carruggi e militante antagonista, veniva accoltellato mortalmente al cuore da un giovanissimo "casual" rossonero in prossimità della Gradinata Nord mentre si difendeva dal vile assalto a fil di lama intentato da un gruppo di milanisti. Quella fu una domenica di lacrime e sangue non solo per i genoani ma per tutta un'Italia ultras che si risvegliava dal torpore che una violenza codarda cresciuta nella tolleranza di molti, aveva allevato fino ad allora.
Il raduno della domenica successiva produsse il famoso documento eucumenico che recitava BASTA LAME, BASTA INFAMI, monito che allo stato attuale dell'arte ultras in Italia alcuni hanno rimosso, confondendo l'onore dello scontro con l'infamità dei vili che balugina dietro le spalle.... Per non dimenticare Spagna e tutti i ragazzi di stadio uccisi vigliaccamente dallo Stato o da infami pseudoultras, stringiamo un pugno contro il cielo e chiudiamo gli occhi in una lacrima rossoblù.
Ciao Spagna

Nessun commento:

FIERI DELLE NOSTRE ORIGINI

FIERI DELLE NOSTRE ORIGINI