venerdì 5 dicembre 2008

Comunicato Gate 22 Veneziamestre

"Niente ospiti? Noi a bocca chiusa"

"CALCIO DEI DIVIETI... CHE DERBY E' SENZA TIFOSI?
Incomprensibili e demagogiche restrizioni ancora una volta saranno protagoniste della domenica sportiva.
Dopo il divieto applicato alla Nostra tifoseria di seguire il Veneziamestre nella trasferta di Padova.
Dopo il divieto applicato alla tifoseria padovana di seguire la propria squadra nella trasferta di Verona.
Il triangolo si chiude. Vietando alla tifoseria veronese la trasferta in laguna.
Assurdo.
Tutti i derby veneti gambizzati da decisioni da salotto.
Il risultato è devastante.
La distruzione della vera anima del calcio: la passione.
Che così è il calcio privato delle tradizioni, delle rivalità, senza goliardia, senza tifo?
A cosa serve uno stadio senza colori, senza rumori, senza calore, senza tifosi?
Le risposte fanno male, ma permettono di capire il continuo allontanamento di tante persone, famiglie, anziani e giovani dagli stadi di tutta Italia.
E come se non bastasse il divieto di trasferta per i tifosi ospiti, si aggiunge anche la restrizione alla vendita dei biglietti per i soli residenti nella provincia di Venezia.
E il risultato è che chi abita a Mogliano, Preganziol, Monselice, Castelfranco o comunque fuori dalla provincia di Venezia per lavoro o altro sarà privato della possibilità di assistere al derby in nome di una falso rischio, in nome di quella ideale sicurezza che bisogna affannosamente (e inutilmente) ricercare.
Ci chiediamo anche come dopo tutte le nuove misure di sicurezza adottate, le forze dell´ordine non siano ancora in grado di garantire un minimo di sicurezza come del resto avviene in tutta Europa.
Poi ci ricordiamo di essere in Italia, e capiamo che è solo l´ennesima vergogna di chi, con la scusa di combattere razzismo e violenza, sta eliminando consapevolmente e strategicamente altro: aggregazione, condivisione, passione e divertimento.
Noi di "A Sostegno di un Ideale" risponderemo come sempre fatto in maniera coerente. Combattendo e denunciando queste assurde leggi. Proponendo un tifo ribelle e libero, che non ha bisogno di compromessi e autorizzazioni. Continuando oltre ogni difficoltà il percorso aggregativo, ricreando nel Gate 22 con la nostra passione uno spazio diverso e differente da tutto il resto.
Cuore e intelligenza per il Veneziamestre, ma non solo, perché gli abusi che subiamo da tifosi, li subiamo anche da cittadini nella vita di tutti i giorni.
E così domenica daremo un piccolo segnale rimanendo in silenzio i primi 20 minuti della partita per ribadire l'assoluta inutilità di questi divieti che portano al disputarsi di un derby che non può essere ritenuto tale.

Gate 22 Veneziamestre"

Nessun commento:

FIERI DELLE NOSTRE ORIGINI

FIERI DELLE NOSTRE ORIGINI